Il segreto che ha reso molti curiosi e li ha privati immediatamente del russare

State russando ogni notte senza fermarvi? Vi sentite una vittima del russare del vostro partner? Sia che si tratti della prima o seconda situazione – entrambe hanno in comune le notti insonni. Il russare è un processo estenuante. È la causa diretta di stanchezza e difficoltà di concentrazione ed è una conseguenza di gravi problemi di salute. Questi problemi includono: problemi cardiaci e l’interruzione del flusso di sangue al cervello. Incide anche la comparsa di mal di testa e aritmie. Continue reading “Il segreto che ha reso molti curiosi e li ha privati immediatamente del russare”

L-Carnitina: una breve guida

Questo articolo vi spiegherà un po’ di cose sulla carnitina e su a che cosa serva.La comprensione della regolamentazione dell’utilizzo del carburante è stata un tema di grande interesse e ha implicazioni pratiche per le prestazioni atletiche e per la prevenzione delle condizioni metaboliche fisiopatologiche.

L’equilibrio tra carboidrati (CHO) e lipidi è regolato da un sistema complesso con feedback multi-site e controllo avanzato, nonché l’interazione tra i percorsi. La carnitina ha un ruolo fondamentale nell’ossidazione dei lipidi mediando la traslocazione degli acidi grassi a catena lunga in mitocondri. Negli ultimi 30 anni, la supplementazione dietetica con carnitina è stata ampiamente utilizzata per migliorare l’ossidazione dei lipidi e aumentare le prestazioni degli esercizi.

Continue reading “L-Carnitina: una breve guida”

Come smettere di russare: Questo è il miglior rimedio naturale

Immagina di sentire ogni mattina di aver dormito abbastanza, riposato, felice, di buon umore? Però la realtà è per lo più un po’ diversa e quindi ci svegliamo al mattino più stanchi, di cattivo umore ed esausti che riposati e felici. Il principale colpevole di ciò è il russare che guasta la qualità del sonno. Ma esiste un modo per vincere finalmente il russare e per avere di nuovo un sonno di qualità che ci porti riposo vero?

Continue reading “Come smettere di russare: Questo è il miglior rimedio naturale”

L’uso della palestra per metter su massa muscolare

Ormai da anni vado in palestra, tuttavia inizialmente non era mio interesse metter su massa muscolare. Inizialmente desideravo solamente rimettermi un poco in forma, e magari fare qualche amicizia: in realtà, della massa muscolare non ne avevo proprio sentito parlare se non nei vari programmi televisivi dedicati al fitness. Sono rimasto in palestra per un paio di anni, periodo nel quale sono riuscito a mettere da parte i chiletti di troppo.

Continue reading “L’uso della palestra per metter su massa muscolare”

La potenza della garcinia cambogia

L’estratto è ottenuto dalla pianta che porta il suo nome ed è, pertanto un prodotto esclusivamente naturale molto potente che consente di perdere peso sia che efficacemente così come effettivamente. È, di conseguenza, il miglior aiuto che si possa trovare per poter perdere peso con successo e senza sforzi. Continue reading “La potenza della garcinia cambogia”

Aminoacidi: cosa sono?

Gli aminoacidi sono molecole essenziali per garantire al corpo il corretto funzionamento organico e biologico. Per gli sportivi, poi, rappresentano un alleato essenziale per crescere a livello muscolare in maniera sicura e armonica: considerato l’alto apporto di proteine che gli sportivi assumono quotidianamente, queste piccole molecole rappresentano il mattoncino di base essenziale per andare a costruire l’intero muscolo. Continue reading “Aminoacidi: cosa sono?”

Chirurgia estetica – Non è tutto oro quel che luccica

La chirurgia estetica promette tanto ma quali sono i “costi” di un corpo perfetto? E’ bene sapere che la chirurgia estetica non può operare miracoli e gli effetti collaterali di un intervento anche se pochissimi, esistono. Per ovviare a ciò, ricercatori da tutto il mondo, stanno studiando “tecniche” più naturali capaci di garantire lo stesso risultato.

TERAPIA FOTODINAMICA

E’ nata in medicina per trattare lesioni della pelle che sarebbero potute degenerare, diventando, per esempio, tumori.

Questa è stata impiegata, poi, per migliorare l’aspetto, cancellando dal volto i segni dell’età e dell’acne.

Procedimento: Si cosparge il viso di una pomata, che ha la particolarità di attaccarsi solo alle cellule danneggiate, rendendole vulnerabili alla luce. La zona sarà poi irradiata con una speciale lampada, che distruggerà le cellule danneggiate. Ogni seduta dura 20 minuti.

Rischi: Non è consigliato a chi soffre di fotodermatiti e ai malati di porfiria.

Costo: 200-450€

BIOSTIMOLAZIONE PRP

Tecnica nata per velocizzare il recupero del paziente in seguito a lesioni sportive e per attenuare le cicatrici da ustioni.

E’ passata poi alla medicina estetica per spianare le rughe, poiché attiva dei meccanismi fisiologici naturali, che servono appunto per la riparazione delle ferite.

Procedimento: Si preleva una fiala di sangue dal paziente e la si mette in una centrifuga che separerà le piastrine dal resto. Le cellule saranno poi iniettate nella zona da trattare, dove dovendo crescere libereranno dei fattori che stimolano la produzione di collagene.

Gli effetti saranno visibili dopo delle settimane e il trattamento può essere ripetuto.

Rischi: Dopo la seduta può comparire un po’ di gonfiore ma le reazioni allergiche sono impossibili poiché si usa del materiale proveniente dallo stesso paziente.

Costo: 200-500€

LASER SCIOGLIGRASSO

Procedimento: scioglie il grasso con il calore e può essere usato in diverse zone del corpo. L’intervento non è dei più semplici, poiché richiede l’inserimento nel nostro corpo di una cannula attraverso un’incisione. L’intervento si fa in anestesia locale. Ogni seduta dura circa 50 minuti e può essere ripetuta a distanza di qualche mese.

Rischi: è sconsigliato ai cardiopatici e a chi fa uso di farmaci anticoagulanti.

Costo: 2,500-4,000 € (è bene ricordare che questo intervento deve essere eseguito da medici e non da estetisti). I costi scenderanno se si usa il laser tradizionale.

CAVITAZIONE

Procedimento: si usano gli ultrasuoni per sciogliere il grasso. Per migliorare il risultato spesso vengono accoppiate a piccole iniezioni.

Rischi: l’intervento è abbastanza pericoloso, poiché se non si ha uno strato di grasso molto doppio, si rischia di danneggiare l’osso o gli organi sottostanti. E’ sconsigliata a tutti quei pazienti che a seguito di lesioni hanno delle placche inserite nelle ossa.

Costo: 100€

ENDERMOLOGIE

Si usa in fisioterapia ma è molto utile per eliminare la cellulite.

Rischi: non ne ha di particolari, i risultati si ottengono a seconda della bravura del dottore/estetista.

Costo: 70€

NEEDELING

Procedimento: Ottimo per spianare i segni del sole o dell’acne, il needeling si basa sull’uso di aghi sottilissimi montati su di un piccolo rullo, che inseriti nella pelle stimolano la produzione di collagene.

Rischi: la procedura è dolorosa e si usano pomate per attenuare il fastidio. E’ sconsigliato a chi ha problemi con la coagulazione o a chi cicatrizza male.

Costo: 160€

CRIOLIPOLISI

Procedimento: raffreddando la zona con un particolare strumento, le cellule adipose e il grasso vengono distrutte.

Rischi: non ci sono rischi particolari ma sopportare questo trattamento è difficile.

Costo: 1,500-2,000€

FILI

Procedimento: con la reazione infiammatoria dovuta all’inserimento di piccoli uncini nella pelle, si sviluppa del collagene. L’effetto non è perenne.

Rischi: se i fili non sono tollerati dal paziente vanno rimossi.

Costo: 200-300€

MESOTERAPIA

Procedimento: si inietta nella pelle un farmaco, per migliorare la microcircolazione così da sciogliere il grasso.

Rischi: possibili rischi di allergie.

Costo: 50-80€ per 10 sedute circa.

THERMAGE

Procedimento: l’apparecchiatura da cui il procedimento prende il nome, si usa per rassodare i tessuti.

Rischi: se il trattamento non è eseguito da personale competente, c’è il rischio di ustioni.

Costo: 2,000-4,000€

CARBOSSITERAPIA

Procedimento: si inserisce del Co2 nel corpo, migliorando l’ossigenazione dei tessuti.

Rischi: non ne comporta di particolari.

Costo: 100€ circa.

Olio di canapa controindicazioni

Da diverso tempo, l’olio di canapa viene utilizzato per uso medicinale, per prevenire e curare determinate patologie. L’olio di canapa poco costoso e facile da produrre, dispone di numerose proprietà. A differenza dell’olio di semi di canapa, l’olio di canapa non viene utilizzato in medicina, ovvero per curare le malattie. Inoltre, utilizzando diversi tipi di solventi, è possibile dividere la resina dalle infiorescenze di cannabis, dunque così si ottiene un prodotto più concentrato adatto all’uso terapeutico. Tuttavia, bisogna prestare attenzione per la separazione della resina, in quanto alcuni solventi che si impiegano per tale processo, possono essere tossici, e non bisogna lasciare residui di estrazione nel prodotto finale. L’olio di canapa, si può diluire in base agli usi di cui si necessita, può essere assunto anche per via orale, applicato su dei cerotti appositi e vaporizzandolo. Alcuni soggetti, hanno affermato che grazie all’uso dell’olio di canapa, hanno trovato sollievo per alcuni disturbi che li hanno afflitti, come anche il cancro e l’epilessia. Tuttavia, possiamo affermare che l’olio di canapa, è considerato una cura efficace per alcune patologie, naturale, ma non miracoloso. Di fatti, altre malattie, come per esempio l’aterosclerosi viene considerata una patologia infiammatoria cronica che deriva dall’infiammazione della parete interna dei vasi sanguigni. La terapia farmacologica che viene attualmente consigliata dalla medicina, consiste nell’uso di alcuni medicinali che hanno la capacità di abbassare i livelli di colesterolo nel sangue. Tuttavia, c’è un problema collegato a questi farmaci sintetici, in quanto gli effetti collaterali possono essere abbastanza gravi e significativi. Dunque, possiamo affermare che la medicina moderna, offre dei farmaci sintetici che vanno a inibire le attività enzimatiche dei recettori, in questo caso, sarebbe necessario un elevato aumento delle dosi del farmaco a base di olio di canapa. Sappiamo bene che, l’olio di semi di canapa, dispone di componenti attivi, come gli acidi grassi che sono considerati composti attivi. Questi composti attivi, però, vengono metabolizzati dall’organismo, tuttavia non ostacolano le vie metaboliche. Tuttavia, per quanto concerne effetti collaterali della canapa, possiamo affermare che, questi riguardano solamente il contenuto tossico del Thc, presente in dosi davvero minime. Quindi, di conseguenza, per risentirne degli effetti collaterali, se ne dovrebbe assumere un elevata dose, di oltre dieci litri al giorno.