A cosa servono gli alternatori per auto

Lo scopo fondamentale a cui vengono ad essere destinati gli alternatori per auto è, sinteticamente, quello di fornire energia elettrica al motore tramite la batteria e ad accessori come l’illuminazione, il riscaldamento, l’aria condizionata e via dicendo. 

Quindi, come è facile comprendere, l’alternatore svolge un ruolo importante nel corretto funzionamento della nostra auto. In particolare, è essenziale per consentire alla batteria di avviare il veicolo. Quando l’auto è in movimento, l’alternatore produce elettricità attraverso la sua bobina e, contemporaneamente, ricarica la batteria.

Il funzionamento degli alternatori per auto

Seppure il principio fisico a cui si riferisce il suo funzionamento è noto da tempo, tuttavia, solamente a partire dalla seconda metà del Novecento che, questo famoso principio fisico, vede la sua attuazione anche negli alternatori per auto. In pratica, una bobina di rame è avvolta attorno a un magnete.

Alternatori per auto
Alternatori per auto genera l’elettricità necessaria per l’auto

Quando il motore è in funzione, ruota questa bobina, attraverso la cinghia dell’alternatore, e produce una corrente elettrica. Quando un veicolo è fermo, ossia si arresta il motore, devono rimanere energizzate le sue apparecchiature elettriche come, ad esempio, l’orologio, la chiusura centralizzata e via dicendo.

D’altra parte, quando l’auto è in movimento, l’energia elettrica necessaria al motore e ai suoi accessori è fornita dall’alternatore. Questo elemento, perciò, è essenziale per il perfetto funzionamento della propria auto.

I possibili guasti dell’alternatore

All’alternatore potrebbe verificarsi un guasto meccanico. Se ciò avvenisse, è la batteria che prende il sopravvento per alimentare il motore e gli accessori. Teoricamente, in questo caso, la spia della batteria dovrebbe illuminarsi in modo permanente sul cruscotto.

YouTube video
Alternatore non carica – Ricerca guasto – Spazzole e regolatore di tensione

Se la luce non si accende, il conducente non ha altro modo di sapere che il suo alternatore è fuori servizio, perché il comportamento del motore non è influenzato. Se ne renderà, purtroppo, conto troppo tardi, ovvero quando l’auto non vorrà più partire. Il guasto può anche provenire dalla cinghia dell’alternatore, la quale, per funzionare correttamente, non dovrebbe essere troppo tesa o troppo lenta.

Andando a concludere, una cintura troppo usurata può anche strapparsi, specialmente alle alte velocità e, in questo caso, il rumore prodotto sotto il cofano non potrà, di certo, sfuggire al conducente.

Post della stessa categoria: