A cosa servono i fari supplementari in un’auto

Fari supplementari

Avere una ottima illuminazione della strada, significa una maggiore sicurezza. Infatti, secondo una recentissima ricerca, è sempre più in aumento il numero degli automobilisti che reputa che i fari supplementari montati sulla propria auto, vadano ad incrementare le caratteristiche di sicurezza del proprio veicolo.

Perché usarlo fari supplementari

Quindi, anche se le auto moderne risultino essere dotate di varie tipologie di luce, l’integrazione di illuminazioni supplementari, danno un maggior senso di tranquillità e di protezione nell’andare a guidare anche in avverse condizioni meteo.

Pertanto, è evidente che siano un valore aggiunto, nel senso più ampio della parola. Non a caso questi, sono un ulteriore sistema di sicurezza attivo, appositamente progettato per rendere più sicura la guida notturna o in condizioni di scarsa illuminazione, migliorando la visibilità.

Cosa prevede la Legge?

In materia di fari supplementari in un’auto, è da ammettere che la legislazione risulta essere abbastanza completa. Di conseguenza, è più che spontaneo che tra gli automobilisti possano insorgere interrogatori e numerose domande. A tal proposito, è da ricordare che il Codice della Strada all’articolo 151, e più specificatamente al comma C, offre, tra l’altro, la normativa inerente la definizione in merito all’illuminazione di un auto e di ogni veicolo a motore.

In questa normativa, ad esempio, i fendinebbia anteriori vengono ad essere considerati come dei dispositivi idonei a poter andare a migliorare l’illuminazione in determinate situazioni. Comunque, in conclusione, è altrettanto importante considerare che la loro vendita, anche attraverso internet, assicura un acquisto rispettante ogni normativa di legge in materia di illuminazione di un’auto.